Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
50
0

Satoru Iwata, presidente di Nintendo dal 2002, è deceduto a seguito di una malattia. Aveva 55 anni ed era il papà della famosa console Wii, del piccolo portatile Ds e non ultimo del personaggio Super Mario Bros. Grazie a quest'ultimo come anche ai Pokemon ha trasformato l'azienda di videogiochi giapponesi in una compagnia globale riuscendo lo scorso anno a riportarla anche in attivo. Un'ultima impresa che lo posiziona tra le menti che hanno fatto impresa e che inventato sia tecnologia che fenomeni culturali in grado di contagiare milioni e milioni di persone nel mondo. Satoru Iwata lascia molto in termini di eredità, a iniziare da una svolta epocale per Nintendo annunciata dall'ex presidente appena tre mesi fa: sbarcare nel mondo dei giochi e app per smartphone e tablet (oltre a lanciare attrazioni tematiche di Super Mario in alcuni tra i più grandi parchi divertimento del mondo). Il colosso giapponese ha infatti messo in programma di lanciare 5 nuovi games da qui al 2017, di cui uno entro fine 2015. Non trattandosi di una semplice traslazione di contenuti da console fisse o portatili a smartphone e tablet, l'azienda si è presa tutto il tempo necessario per presentare prodotti di qualità e contenuti indiscutibili.  

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation