Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
114
0

Ieri sera Apple ha presentato, negli Stati Uniti, iBooks, iTunes U e iBooks Author, tre nuovi servizi per il mondo dell'editoria (digitale) scolastica. Al centro di tutto ovviamente l'iPad, come strumento chiave per accedere a ogni contenuto formativo, che si tratti di testo o di prodotto multimediale. iBooks 2.0 non è altro che la seconda versione dell'applicazione iOS che consente la lettura e l'acquisto di libri digitali. Apple di fatto introduce una migliore gestione di multitouch, evidenziatore, didascalie interattive, video integrati, gallerie di immagini, annotazioni, glossario integrato e altri strumenti utili per potenziare la didattica. Grazie poi agli accordi con gli editori Houghton Mifflin Harcourt, McGraw-Hill e Pearson d'ora in poi il 90% dei libri di testo statunitensi sarà disponibile in versione e-book a prezzi stracciati - 15 dollari contro una media di 75 dollari. iTunes U diventerà il punto di riferimento assoluto per la didattica, con un'ampia offerta di corsi formativi. In pratica gli studenti, e non solo, potranno approfittare di questo spazio per individuare tutto il materiale di cui si può avere bisogno per completare la propria formazione. Senza contare la possibilità di essere trasformato in uno strumento di interazione: i docenti da qui potranno assegnare i compiti per casa. iBooks Author infine è un'applicazione per Mac che agevola la creazione e l'impaginazione di libri di ogni tipo. Basta trascinare nell'applicazione i file che si vogliono impaginare (presentazioni, file di test, etc.) per poi formattarli a piacere. Il risultato si può successivamente esportare in diversi formati, ma soprattutto pubblicare direttamente su iBooks.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation