Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
107
0

Le leghe in Liquidmetal rappresentano il futuro di Apple, ma al momento lo sviluppo non è ancora sufficientemente avanzato per consentire la realizzazione di MacBook o tablet. Atakan Peker, uno degli inventori della lega, ha confermato alla testata Business Insider che Apple è la prima licenziataria mondiale di questa tecnologia per il settore mobile. Investirà infatti tra i 300 e 500 milioni di dollari nei prossimi 3/5 anni per realizzare prodotti in grande scala. Al momento però si parla soprattutto di piccoli componenti o eventualmente chassis. "Il Liquidmetal è super-duro, resiste alla corrosione e ai graffi, è elastico e può essere microfuso in forme complesse. I benefici si avranno sotto forma di componenti strutturali belli e resistenti, quindi ad esempio telai e case", ha confermato Peker. "Mi aspetto applicazioni Liquidmetal in due ambiti: in primo luogo la sostituzione evolutiva dei materiali attualmente in uso e in secondo luogo la realizzazione di un prodotto innovativo reso possibile solo grazie alla tecnologia Liquidmetal. Apple ha in esclusiva, e per prima in assoluto nel settore, la licenza per una tecnologia di nuovi materiali (in particolare per corpo e telai)", ha concluso Peker. "Questo è molto eccitante. Pertanto, mi aspetto che Apple utilizzi questa tecnologia in un prodotto innovativo. Tale prodotto probabilmente offrirà insieme un nuova interfaccia utente e un nuovo design industriale, e sarà anche molto difficile da copiare o duplicare con altri materiali". Per ora Apple ha usato il Liquidmetal in via sperimentale solo per l'estrattore di SIM card dell'iPhone 3G.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation