Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
112
0

L'Europa del calcio è sotto scacco: un hacker ha compromesso i siti di squadre, fan club e associazioni calcistiche di Italia, Spagna, Grecia, Germania e Olanda. L'annuncio è stato riportato da G Data SecurityLabs, la società di sicurezza che ha scoperto l'accaduto. In pratica qualche giorno fa un attacco informatico basato su SQL Injection e CRLF Injection ha consentito la sottrazione e la diffusione online di nomi, username, password, indirizzi e-mail, numeri di telefono, indirizzi IP e in alcuni casi account bancari. Tutto materiale prelevato da decine di siti europei legati al mondo del calcio. "Dietro tale atto si nascondono motivazioni politiche riconducibili al cosiddetto hacktivism - sostiene G Data SecurityLabs - Come dichiarato pubblicamente dall’autore un paio di giorni fa, egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina". Le conseguenze di questa operazione potrebbero essere di vario genere, secondo G Data: gli hacker potrebbero lanciare un'azione di spam "personalizzata" confezionando contenuti calcistici infetti; attraverso il social engineering, persone malintenzionate potrebbero prendere informazioni sulle singole persone, fingersi dipendenti della società di calcio attaccata e contattare le vittime, per telefono o via mail, estorcendo loro informazioni di qualsiasi tipo; i dati diffusi su web potrebbero essere utilizzati per accedere ad altri servizi web delle vittime, considerando che spesso gli utenti, seguendo un comportamento sbagliato, utilizzano i medesimi dati di accesso (username e password) per più servizi.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation