Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
37
0

Parte dagli USA il servizio alert di Facebook per trovare i bambini scomparsi. Di cosa si tratta? Quando un utente si trova col suo smartphone o tablet in una determinata zona geografica dove risultano bambini rapiti e/o scomparsi, sulla bacheca del social viene lanciato automaticamente un “Amber Alert”. Un avviso, cioè, dove sono illustrate schede con foto e informazioni stabilite in partenza dalle forze dell'ordine. Se si pensa che le primissime ore, e in particolare la prima, sono determinanti per il ritrovamento di un "missing", ancora più importante è la tempestività che la comunicazione mobile può garantire. Il servizio di Amber Alert è attivo da circa 20 anni tramite tv, radio e sms in tanti Paesi. Ora grazie a Facebook sbarca anche in forma social sui dispositivi mobile. E dagli Stati Uniti – dove è realizzato in collaborazione con il National Center for Missing and Exploited Children – con tutta probabilità si allargherà anche ad altre Nazioni. Dal giorno in cui è stato aperto, in ricordo della piccola Amber Hagerman che fu purtroppo rapita e uccisa, ha permesso di ritrovare ben 728 bambini.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation