Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
110
0

Un ricercatore Microsoft ha scoperto una botnet di smartphone e tablet Android in grado di spedire enormi quantità di spam. Una botnet solitamente è composta da una rete di PC controllati attraverso malware, solitamente per azioni illecite o criminose, ma questo sembra uno dei primi casi dove a essere coinvolti sono dispositivi Android e non computer. Terry Zink, il ricercatore autore della scoperta, ha spiegato tutto sul suo blog e racconta che l'intuizione è arrivata grazie alla lettura degli header dei messaggi. Il responsabile sembra un virus in grado di accedere agli account Yahoo! Impostati sugli smartphone e tablet Android, per poi inondare di spam le caselle di posta di utenti completamente ignari. Fra i paesi coinvolti si nota la presenza di Cina, Russia, Ucraina, Venezuela, Arabia Saudita, Indonesia, Libano, Filippine e Tailandia. L'argomento dei malware su Android non è proprio una novità, ma la scoperta di una botnet di dimensioni così vaste e in grado di sfruttare questa tipologia di dispositivi ha destato un certo scalpore. "Ci sono buone possibilità - spiega Zink - che gli utenti di quei telefoni o tablet abbiano scaricato qualche applicazione pericolosa per evitare di comprare quella originale, oppure il responsabile può essere un'applicazione Yahoo Mail infetta". Secondo gli ultimi aggiornamenti sembra più probabile la seconda ipotesi, ma scommettiamo che qualcuno prenderà la palla al balzo e darà tutte le colpe alla pirateria. Ovviamente il consiglio è quello di prestare la massima attenzione quando si installa un'applicazione e di evitare il download al di fuori di Google Play.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation