Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
82
0

Dalla redazione di Venezia: Amalia Nangeroni Ieri sera grande festa al Village di America’s Cup. Dal tramonto a notte fonda una folla entusiasta si è riversata nella magnifica location dell’Arsenale per scatenarsi a ritmo di electro-pop. Accanto ai catamarani ormeggiati, è stato allestito un Floating Stage, un palco galleggiante, per ospitare a bordo i migliori esponenti della musica elettronica internazionale e italiana: i Junior Boys, due DJ dell'Ontario, maestri indiscussi di un electro-pop elegante e di spessore, hanno creato un'atmosfera davvero originale e magica; Claudio Coccoluto, uno dei DJ e produttori italiani più famosi nel nostro paese e all'estero, ha proposto una selezione di pezzi rigorosamente in vinile, insieme a Saturnino, il poliedrico bassista di Jovanotti, scatenando il delirio. “Vengo sempre volentieri a Venezia -  afferma Saturnino - e suonare in una location surreale come questa è fantastico. È un evento unico e irripetibile”. Scuola Furano e 2 Guys in Venice hanno riscaldato l’atmosfera durante l’happy hour. L’evento è stato organizzato da Eve Italia, cui fondatrice e CEO è Marina Snow, una giovane americana di origini italiane: “Eve Italia è uno start up iniziato nel 2009 con l’intento di organizzare eventi a Venezia. Essendo californiana mi mancava l’energia della musica, delle feste a bomba e mi sono catapultata dentro questa direzione, circondandomi di validi collaboratori come Tommy Cavanna, amministratore delegato di Trident Entertainment, puntando sulla musica di grande valore internazionale, servendo un pubblico più giovane di quello solito culturale veneziano. La Coppa America è energia pura. Noi siamo qui a lavorare sodo e l’entusiasmo che si respira all’AC Village ci carica: Work hard & play hard". Un punto di forza nel determinare il successo dei concerti di ieri e di quelli che si svolgeranno domenica, oltre agli artisti coinvolti, è stato il palco: una torre galleggiante, il floating vertical stage. Il Floating Stage è alto 20 metri, in mezzo all’acqua, tra i bolidi del mare gli Ac45, è uno spettacolo di luci, raggi laser, effetti psichedelici, suoni elettronici e artisti che si esibiscono. L’idea di fare una torretta in mezzo all’acqua è nata ispirandosi al vertical stage dei Motel Connection che si esibiranno all’AC Village domani sera.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation