Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
108
0

Ecco la nuova fotografia sull'utilizzo e la diffusione di internet in Italia, a cura di comScore: 4,4 milioni di utenti guardano video ogni giorno da mobile - che cresce del 12%), il 60% del tempo online è speso tra WhatsAppFacebook, mentre 2 italiani su 3 (65%) sono nel complesso connessi. I dati si riferiscono al 2016, confrontato con l'anno precedente.   I dispositivi mobili e in testa lo smartphone - sottolineano i ricercatori - sono il driver determinante di crescita dell’utilizzo di internet in Italia. Nel 2016, infatti, sono appunto cresciute del 12% le persone che hanno navigato in rete almeno una volta al mese con i propri device mobili a fronte di un calo del 4% di coloro che l’hanno fatto attraverso il desktop. La nota meno positiva rispetto ad altri Paesi è la distanza consistente non soltanto per quanto riguarda gli accessi da desktop, dove il gap è noto e conosciuto da tempo, ma anche relativamente agli accessi da dispositivi mobili dove il 53% di penetrazione dell’Italia risulta di 25 punti percentuali inferiore agli Stati Uniti (attestati al 78%) e di 17 più basso rispetto al Regno Unito (al 70%).   “Quello che emerge dall’analisi dello stato di utilizzo di Internet In Italia alla fine del 2016 è uno scenario in chiaroscuro - sottolinea Fabrizio Angelini, CEO di Sensemakers che rappresenta comScore in esclusiva in Italia - Il ritardo che continuiamo a scontare nei livelli di penetrazione di utilizzo della Rete rispetto ai Paesi più evoluti, se da un lato rappresenta un problema importante per lo sviluppo della nostra economia digitale, dall’altro indica un potenziale di crescita ancora significativo. Allo stesso modo se l’espansione della fruizione da mobile fa ben sperare, i livelli di concentrazione che essa genera devono far riflettere. Credo che il video on-line possa, anche nel nostro paese, far aumentare l’importanza della Rete come piattaforma di entertainment su cui far crescere gli investimenti pubblicitari. Da questo punto di vista i dati su Adblocking e Traffico Invalido mostrano come il mercato on-line italiano sia più efficiente e trasparente di altri anche se bisogna far aumentare il grado di confidenza degli investitori. Sono trascorsi ormai cinque anni da quando, per primi in Italia, presentammo al mercato i dati sulla Viewability che nel frattempo è passata dal 47 al 54%. Il miglioramento c’è stato ma non basta”.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation