Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
103
2

Un “dead drop”, nel gergo delle spie, è un luogo dove si lasciano dati e informazioni da trasmettere a qualcuno, ma senza mai incontrarsi. E Dead Drops è anche il nome dell’ultimo progetto ideato da Aram Bartholl. L’ultima suggestione di questo eclettico artista di Brema consiste nel creare “un network p2p anonimo in luoghi pubblici”. Lo scenario di questa nuova sperimentazione – dove realtà digitale e fisica si fondono per creare qualcosa di ibrido e unico – è New York City. Aram ha “incastonato” alcune memorie flash su muri e marciapiedi della Grande Mela: i passanti sono inviati a fermarsi e caricare o scaricare file con i propri laptop. Prende vita, così, una rete d’informazioni condivisa, un database creato dai cittadini per i cittadini. Per adesso i punti di file-sharing sono solo cinque, ma l’intento è di moltiplicarli. Nelle Flash USB è anche possibile trovare un file readme.txt che contiene una spiegazione del progetto scritta dall’artista. Non è la prima volta che Aram Barholl cerca di inglobare il mondo digitale nella realtà di tutti i giorni. Ci era già riuscito con l’istallazione di segnaposto giganti di Google Maps in giro per Berlino, Taipei e Szczecin. Bartholl nel suo blog scrive che il Dead Drops Project è solo all’inizio: l’obiettivo sarebbe, infatti, quello di esportarlo in molte altre città… …sperando che i cittadini ne colgano solo il lato artistico e non quello criminale.

2 Commenti
New Entry
Complimenti è veramente un idea curiosa :)
Follower
simpatico!!!!! sarebbe bello provarlo!!!
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation