Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
88
0

Di microdispositivi e computer "sottocutanei" si parla da alcuni anni, e tutti sappiamo che ormai è solo una questione di tempo. A quanto pare un tempo molto breve, considerando che una equipe di ricercatori dell'università di Tokyo ha annunciato di aver inventato un microchip che potrebbe essere impiantato nel corpo umano per monitorarne le condizioni fisiche. Una soluzione a quanto pare poco invasiva, poiché il microchip si presenta come una pellicola ultrasottile e flessibile, spessa un quinto di una pellicola alimentare, ed ha la caratteristica di continuare a funzionare anche dopo essere stato spiegazzato o allungato. L'unico problema è l'alimentazione: al momento non esiste una batteria specifica per questo tipo di dispositivo, soprattutto in termini di peso e dimensioni.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation