Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
86
0

Con #scattidicorsa Giovanni Sedda ci ha portati a correre con lui attraverso le profumate pinete e lungo i panorami mozzafiato della Sardegna. Gli abbiamo chiesto com'è andato questo mese di corsa con iPhone 5s. Eri mai andato a correre con uno smartphone prima di #scattidicorsa? Come ti sei trovato con l'iPhone 5s? Giovanni: "Di solito non corro con lo smartphone. Avevo provato prima solo una volta. Uso sempre un orologio con gps e relativo programma per analisi della corsa. Devo dire che usare le varie app sulla corsa dello smartphone è stato meno scomodo e fastidioso di quanto pensassi ed è stato divertente scattare delle foto in corsa mentre contemporaneamente le condividevi e ascoltavi della musica. L'iPhone 5s è un ottimo telefono che ti permette di svolgere tutte queste attività con relativa facilità. Penso che alternerò in futuro l'uso dello smartphone e dell'orologio." Il fatto di poter condividere con i tuoi amici e follower i tuoi dati sulla corsa (fotografie comprese) ti ha motivato a correre di più? Giovanni: "Le motivazioni della corsa partono dal rapporto che si crea con il paesaggio e con il piacere assoluto di introspezione che durante la corsa viene a crearsi. Se devo essere sincero per quanto sia divertente non penso che condividere foto e dati sia per me una forte motivazione. Anche se a volte si creano meccanismi simpatici di motivazione a distanza con amici o follower che ti invogliano a correre." Quali sono state le reazioni dei tuoi follower ai tuoi #scattidicorsa? Giovanni: "Devo dire che le reazioni sono state molto positive. Molti mi hanno scritto per chiedermi dei luoghi che visitavo durante i percorsi o per condividere la passione per la corsa. Alcuni mi hanno scritto per rivelarmi di aver avuto voglia di camminare o correre, soprattutto al mare, vedendo i miei post. Qualche amica mi ha anche interrogato riguardo all'uso dello smartphone e, stimolata dalla mia attività, si riproponeva di provare a usarlo per condividere le foto e i dati delle proprie corse." Ti va di condividere con noi la tua playlist perfetta per correre? Giovanni: "Premesso che amo moltissimo correre in silenzio e ascoltare i suoni anche impercettibili della natura soprattutto nei parchi o al mare, devo dire che spesso in città mi faccio fare compagnia dalla musica. A volte mi faccio accompagnare da una selezione di canti a tenore della mia amata Sardegna. A volte da una selezione di canzoni." Su spotify puoi ascoltare e seguire la playlist che ha accompagnato Giovanni durante #scattidicorsa. Quali sono gli aspetti che più ti piacciono del poter tenere traccia delle tue corse? Giovanni: "Mi piace l'idea di rivedere le immagini dei punti che ho percorso durante la corsa e provare a immaginare in quale sorta di visione, pensiero o immagine fossi immerso in quel momento. Mi piace monitorare i tempi e le frazioni, gli itinerari e le caratteristiche dell'itinerario, soprattutto in questo periodo di ripresa dopo un lungo infortunio." Qual è stato il percorso di corsa che ti è piaciuto di più durante questo test? Giovanni: "Devo dire che per inclinazione al mare e allo iodio metto al primo posto le corse al Poetto di Cagliari o nelle pinete del Golfo di Orosei dove amo tantissimo correre. Ricordo però con piacere anche le corse sul Monte Ortobene della mia città natale e le prime corse in Emilia Romagna."

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation