Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
53
0


"Baby came back": con queste tre parole Elon Musk - il papà della Tesla Motors, del futuristico "treno" Hyperloop, ma anche e non ultimo della SpaceX, azienda con la quale si è dato l'obiettivo di raggiungere Marte (e non solo) e con cui è già cliente di realtà come la Nasa - ha salutato ieri il rientro del suo Falcon 9. Sembra un giocattolo, ma è alto 70 metri e pesa circa 500 tonnellate... Grazie ai suoi razzi, infatti, la SpaceX rifornisce anche la ISS (Stazione Spaziale Internazionale) in orbita fissa intorno al nostro Pianeta. E tra le caratteristiche principali dei suoi innovativi modelli, quella di essere "riciclabili" e, anzi, riutilizzabili avendo la capacità di decollare, raggiungere lo spazio e poi riatterrare integri, senza essere dispersi in mare oppure distrutti o irrimediabilmente danneggiati nel rientro a terra.

Nel video qui sopra le immagini integrali dal decollo (dal minuto 14:30) all'atterraggio, entrambi a Cape Canaveral. Questo ultimo lancio segue alcuni insuccessi dei mesi scorsi e lancia decisamente in avanti la corsa verso la conquista dello spazio.
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation