Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
154
1

I tanto acclamati e discussi occhiali intelligenti di Google, nascondono in realtà non pochi problemi riguardanti le implicazioni sulla privacy. I Google Glass hanno un forte potenziale innovativo, permettono di scattare foto, riprendere video e condividerli istantaneamente sui social network. La complicazione nasce dal fatto che essendo molto simili a normali occhiali da vista, scattano e riprendono a totale insaputa del soggetto inquadrato. Un problema molto sentito, al punto che un cliente per il solo fatto di indossare il dispositivo di Big G è stato rimbalzato da un locale. Si tratta di Nick Starr, un ingegnere informatico, recentemente cacciato da un ristorante, il Lost Lake Cafè&Lounge di Seattle, proprio perché indossava un paio di occhiali dotati del noto device con il supporto per la realtà aumentata. Il titolare del locale, David Meinert, ha chiesto al cliente di andarsene, difendendo la riservatezza del suo bar come un luogo di incontro per uomini d’affari, incontri amorosi e per persone in cerca di intimità. “Abbiamo dovuto chiedere a un cliente molto sgarbato di uscire e allontanarsi - si legge sulla pagina Facebook del locale senza troppi giri di parole - a causa della sua insistenza a indossare e attivare i Google Glass nel ristorante. Se indosserete i Google Glass all'interno, filmerete o fotograferete le persone senza il loro permesso vi sarà chiesto di fermarvi e poi di andarvene. E se vi chiederemo di allontanarvi non iniziate con la storia dei vostri diritti. Alzatevi e toglietevi di mezzo prima che le cose peggiorino". Starr ha difeso la sua presenza nel bar sostenendo di voler solo fotografare le pietanze per poi postarle sulla pagina Facebook del locale stesso, ma il proprietario è stato irremovibile e gli ha mostrato la porta. Questo è già il secondo triste episodio per gli occhiali di Big G. Prima c’è stato il caso della famosa contravvenzione a Cecilia Abadie, che guidava con indosso gli occhiali. Google dovrà lavorare molto a riguardo e trovare una giusta via per rapportare gli occhiali alla vita reale delle persone, che se oggi sono poche ad indossarli, un domani saranno milioni.

Mostra altro
1 Commento
New Entry
Il gestore del locale aveva perfettamente ragione.
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation