Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
187
0

Una vera e propria corsa, quella che da qualche tempo spinge Facebook ad acquisizioni su acquisizioni. E dopo Instagram e Whatsapp, le voci sul prossimo step già promettono strascichi e clamore. Infatti secondo l'edizione online del Financial Times, il colosso di Menlo Park potrebbe ottenere dalle autorità irlandesi l'autorizzazione per un servizio che consentirà ai suoi utenti di "salvare" denaro sulla piattaforma e usarlo per fare pagamenti, anche per scambi di denaro fra gli stessi iscritti. Il servizio di e-money cambierebbe drasticamente l'interfaccia del portale, rendendolo sempre più diretto alla "monetizzazione" dei suoi centinaia di milioni di utenti attivi. Facebook quindi ritenta la carta della moneta virtuale dopo l'esperienza dei Facebook Credits: gettoni digitali con cui acquistare beni e servizi all’interno del sito, in particolare nell’ambito dei giochi. L’esperimento è fallito ed è stato archiviato nel 2012: quei crediti non hanno mai fatto breccia nel cuore degli utenti. Stavolta però l’approccio è totalmente diverso, e c'è tutta la volontà di scardinare operatori già esistenti come Money Transfer e TransferWise, Moni Technologies o Azimo, ma soprattutto PayPal. La replica di Zuckerberg e co. si riassume in un secco no comment, ma è evidente che una simile mossa renderebbe il colosso dei social network ancor più preminente e irrinunciabile, soprattutto nei mercati emergenti, in cui potrebbe diventare più facilmente punto di riferimento del settore, senza dimenticare l’India, un potenziale enorme serbatoio di utenti.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation