Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
65
0

Il periodo delle festività natalizie e di fine/inizio anno si avvicina e con esso sono in arrivo anche Black Friday e Cyber Monday, una delle tante iniziative di ecommerce con offerte sfruttabili per gli immancabili regali. Ma dietro alle buone notizie possono nascondersi anche alcuni pericoli, come quello del furto dei nostri dati sensibili, compresi quelli relativi ai pagamenti (phishing finanziario). Ecco alcuni dati e un piccolo vademecum per tenere lontano i cyber criminali dai nostri smartphone, tablet e pc. Relativamente alle statistiche, Kaspersky Lab sottolinea come nel 2014 e nel 2015 la percentuale di pagine di phishing a caccia di dati finanziari (dettagli delle carte di credito) rilevate durante il quarto trimestre era circa del 9% più alta rispetto alla media dell’anno. In particolare, il risultato per quanto riguarda il phishing finanziario nel 2014 era del 28,73%, mentre nel quarto trimestre saliva al 38,49%. Nel 2015, il phishing finanziario costituiva il 34,33% di tutti gli attacchi di phishing, mentre nel Q4 questo tipo di phishing è stato responsabile del 43,38% degli attacchi. "Questo ci fa pensare che nel 2016 il fenomeno si ripeterà ancora. Invitiamo quindi gli utenti a prestare più attenzione possibile quando fanno shopping online in questo periodo", sottolinea Morten Lehn, general manager Italy di Kaspersky Lab. Ecco allora un breve vademecum da tenere sempre in mente, non solo in questo periodo... • Non cliccare su alcun link ricevuto da persone sconosciute o su link sospetti inviati da amici sui social network o via email. Potrebbe trattarsi di link nocivi, appositamente creati per scaricare malware sui dispositivi o per rimandare a pagine di phishing che mirano a rubare le credenziali degli utenti. • Non inserire i dettagli della carta di credito su siti sconosciuti o sospetti, per evitare di farli cadere nelle mani dei cyber criminali. Se questi siti offrono offerte vantaggiose che sembrano troppo buone per essere vere, probabilmente appartengono ai criminali. • Controllare sempre che il sito sia autentico prima di inserire le proprie credenziali o informazioni personali (è meglio controllare almeno l’URL). I siti fasulli potrebbero sembrare proprio come quelli autentici. • Installare una soluzione di sicurezza sui propri dispositivi, con tecnologie integrate progettate per prevenire le frodi finanziarie.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation