Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
40
0

Una ricerca di mercato condotta dalla Linux Foundation e da Dice, sito specializzato nella ricerca di lavoro per professionisti e ingegneri, ha confermato che gli sviluppatori del mondo open source sono avvantaggiati. Non solo trovano lavoro più facilmente ma guadagnano un po' di più rispetto ai colleghi. La domanda di personale specializzato nella gestione e sviluppo in ambienti Linux è in costante crescita, ma il problema più grande è che mancano candidati. Insomma, i pochi specializzati sono contesi fra le aziende e normalmente premiati con stipendi e bonus allettanti. Il sondaggio è stato condotto interpellando un campione di più di 2mila responsabili delle risorse umane. Ebbene secondo l'81% l'assunzione di specialisti Linux è una delle priorità 2012, ma nell'85% dei casi è "estremamente difficile" individuare professionisti all'altezza, tanto che nel 18% dei casi si fa ricorso a bonus salariali, e addirittura l'8% delle aziende ha sfoderato l'arma delle stock option. La ricerca ha riguardato per lo più piccole e medie imprese, organizzazioni governative e agenzie di ricerca del personale. Il 42% aveva sede negli Stati Uniti, il 27% in Europa, l'11% in Asia, il 7% in Sud America, Africa, Australia/Nuova Zelanda, Giappone, Medio Oriente, Messico e Centro America. "I posti di lavoro per chi è specializzato su Linux sono diventati tra i più richiesti del comparto tecnologico. È nostro dovere rispondere a questa domanda garantendo agli sviluppatori e agli amministratori dei sistemi la formazione di cui hanno bisogno per sfruttare questa opportunità senza precedenti", ha commentato Jim Zemlin, direttore esecutivo della Fondazione Linux.  

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation