Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
147
0

Negli ultimi mesi si è parlato molto di Spotify e ora si torna a farlo, ma questa volta non per i suoi successi. Una falla nel sistema di sicurezza dell'app che consente di ascoltare in streaming tantissimi brani musicali, infatti, rischia di diventare un grosso problema. Un programmatore anonimo ha realizzato Dowloadify, un’estensione per Chrome che permette di scaricare automaticamente sull’hard disk ogni canzone disponibile sul catalogo di Spotify. L'estensione funziona solo col browser di Google, l’unico dov’è disponibile (in beta) un’app per ascoltare la musica di Spotify, che normalmente funziona tramite un software apposito, da scaricare e installare su computer, smartphone e tablet e che consente di ascoltare i brani anche offline, ma solo pagando un abbonamento mensile di circa 10 dollari. Con questa estensione - che, va sottolineato, è illegale - ogni volta che si ascolta un brano, questo viene scaricato come un normalissimo file Mp3. L'azienda di Mountain View ha subito provveduto a rimuoverla dallo store, ma con una ricerca su Google e un po' di impegno è ancora possibile reperire il codice sorgente e utilizzarla e i big coinvolti sono al lavoro per tamponare il problema. "Spotify ha sviluppato un ottimo riproduttore web utilizzando le specifiche HTML5", ha osservato l'anonimo autore di Downloadify, "ma i programmatori si sono dimenticati di attivare qualsiasi forma di cifratura dei dati (...) a fronte dei magnifici contenuti che offrono, sono certo che risolveranno presto". Oltre il danno, la beffa...

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation