Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
23
0

In Giappone brilla una nuova stella nel firmamento della musica: Hatsune Miku. Con le sue canzoni j-pop, la sua voce angelica e i suoi movimenti sfrenati sul palco, è riuscita a conquistare migliaia di fan. Ma lei non è una rockstar come le altre: è la personificazione della voce femminile presente nel software musicale Vocaloid2. Vocaloid è un sintetizzatore software sviluppato da Yamaha che permette di sintetizzare la voce, semplicemente immettendo il testo e la melodia di una canzone. A sua volta, Hatsune Miku (che si traduce in “La prima voce del futuro”) è il nome del primo applicativo per Vocaloid2 - in seguito diventato un manga e un videogioco musicale. Hatsune Miku deve il suo successo come virtual star al popolarissimo sito giapponese di video sharing Nico Nico Douga; qui la sua voce e le sue strane movenze hanno dato il via a una corsa alla condivisione tra gli utenti. E così Hatsune Miki – o meglio, il suo avatar (creato da Crypton Media) – è diventata famosissima, cosa che mi ha subito fatto pensare: “Solo un Giappone può accadere che un’immagine in computer graphic diventi un fenomeno di massa!”. È come se Nico Bellic (il famigerato criminale di GTA) diventasse un ricercato della CIA nel mondo reale, o Sonic fosse considerato dal WWF l’ultimo esemplare di una specie in via d’estinzione. I concerti di Hatsune Miku sono sempre sold-out e i fan – che le hanno dedicato anche un blog e una fanpage su Facebook – adorano e impazziscono letteralmente per le sue performance, nonostante sia solo un ologramma 3D. Il fenomeno è addirittura sbarcato negli Stati Uniti dove, anche se piuttosto famoso, non ha però bissato il trionfo ottenuto in madrepatria. A questo punto c’è da chiedersi se il successo delle virtual star rimarrà circoscritto allo showbiz Giapponese – che tutti sanno quanto sia bizzarro – o troverà schiere di fan anche in Occidente. Tutto dipenderà da quanta importanza le case discografiche decideranno di dargli (speriamo il meno possibile). L’importante è che ci facciano la cortesia di non chiamarla musica… altrimenti Nico Bellic entrerà in azione!  

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation