Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
52
0

Con la fine della fase a gironi e l'inizio della resa dei conti a eliminazione diretta, si sono chiuse le prime due settimane del Mondiale brasiliano, che già ora potremmo ribattezzare "Coppa America bis", considerando il dominio (finora) incontrastato delle nazionali sudamericane, ma anche "Coppa del Mondo social", visto che ci si aspettava un fortissimo seguito del torneo sui social network, e così è stato. Per averne allora un assaggio Twitter pubblica sul suo blog un recap di come i suoi utenti stiano vivendo la competizione. E la risposta è: molto bene. Infatti dal 13 al 28 giugno  i tweet relativi al campionato del mondo hanno già superato quota 300 milioni – per fare un paragone, nello stesso lasso di tempo le Olimpiadi di Londra del 2012 avevano raggiunto quota 150 milioni. Tra tutti, il match che ha catalizzato più l'attenzione del popolo di Twitter è stato l'ottavo di finale Brasile-Cile con 16 milioni e 300 mila tweet, e una media di 389.000 tweet al minuto durante i calci di rigore. Segue la partita di apertura, Brasile - Croazia, alla quale sono stati dedicati oltre 12 milioni di tweet. A seguire, un'altra partita della formazione verde-oro (contro il Messico, 8,95 milioni di tweet), poi tre partite che coinvolgono le due migliori nazionali europee in circolazione: Germania - Portogallo, Spagna - Olanda, Spagna - Cile. Il Brasile è in testa anche nella classifica per il momento più twittato (gol di Marcelo contro la Croazia, 378.085 tweet). Capitolo Italia: fallimento totale sul piano sportivo, ma qualche piccola consolazione arriva con il tweet che ha ricevuto più retweet, finora. Ed è quello di Mario Balotelli, che promise di battere il Costa Rica in cambio di un bacio della regina Elisabetta. SuperMario raggiunse la bellzza di 177.109 retweet con 17.185.016 impression, peccato che sul campo non gli sia andata meglio. Il report di Twitter contiene inoltre molte altre curiosità: Lionel Messi è il calciatore più citato, superando Neymar e Luis Suárez; spiccano poi i cosiddetti #hashflag, le emoticon che contengono le bandiere delle nazionali e che sono state introdotte da Twitter per "colorire" i tweet. Il social ci racconta che i due Paesi più citati sono Stati Uniti e Brasile (il primato è degli USA con 6,02 milioni di hashtag), e ha anche creato un giochino interattivo, un "Mondiale alternativo" in cui le sfide si conducono a colpi... di hashflag.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation