Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
57
0

Immaginate tanti display incastonati nelle pareti di casa, tanto da trasformarle in un grande televisore in grado di mostrare a quel punto tutto ciò che vogliamo, in connessione anche con i nostri smartphone e tablet. Stiamo parlando di un brevetto al momento senza molti dettagli specifici, recentemente registrato da Google. Potremmo sul serio avere una sveglia con immagini da noi selezionate? Guardare i nostri film preferiti su una “parete magica” o perché no, giocare direttamente anche ai titoli preferiti presenti su ​iOS​, ​Android​ e ​Windows Phone? Sebbene il progetto sia solo sperimentale, una portavoce di Google ha conferma in rete che l’azienda è interessata a questa e a tante altre tecnologie particolari che però, va detto, non sempre trovano poi applicazione reale sul mercato. Vedremo quindi nei prossimi mesi e anni se la famiglia 2.0 o 3.0 potrà disporre in ambiente domestico di una vera e propria parete che, all’intonaco, preferirà le immagini ad alta risoluzione, cristalline e belle da guardare firmate dal colosso americano. Il brevetto per certi versi fa ricordare ciò che ​EInk​ ha già portato allo scorso ​CES 2015​ di Las Vegas: siamo forse di fronte ad una realtà che verrà realizzata, quindi? In collaborazione con Ridble.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation