Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
29
0

Google Cultural Institute e il Nelson Mandela Center of Memory di Johannesburg hanno inaugurato il primo archivio multimediale online dedicato allo storico leader del movimento anti-apartheid. Il portale è ricco di contenuti di ogni genere: diari, foto,  filmati e lettere di prigionia. Tutto questo è stato possibile grazie alla donazione di Google di 1,25 milioni di dollari per digitalizzare e preservare i preziosi documenti relativi a Mandela. Il premio Noble 1993 per la Pace infatti non è un simbolo solo per il Sudafrica, ma anche per la lotta alle ingiustizie. "È stimolante vedere come i nostri sforzi congiunti abbiano dato vita a tutto questo. - ha commentato Verne Harris del Nelson Mandela Centre of Memory - Questa iniziativa digitale ci permetterà di raggiungere tutti coloro che nel mondo sono interessati alle nostre attività. I visitatori potranno navigare all'interno degli archivi e cercare informazioni e materiali su aspetti e periodi diversi della vita e del lavoro di Nelson Mandela, organizzati in sezioni". E così tra tutti i reperti non possono che colpire le lettere scritte ad amici e parenti durante i 27 anni di reclusione e gli appunti del suo diario redatti durante le trattative che hanno portato alla fine dell'apartheid in Sudafrica. Oppure le note scritte a mano sui suoi calendari da tavolo, che tengono conto, per esempio, di quando Mandela ha incontrato il presidente F.W. De Klerk per la prima volta il 13 dicembre 1989, o di quando la Corte Suprema lo mandò in prigione. Intensa, infine, la lettera personale scritta dal carcere nel 1963 alle sue figlie Zeni e Zindzi, dopo che la madre fu arrestata.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation