Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Community Manager
111
0

Il 6 giugno gli smartphone con chip Intel sbarcheranno sul mercato europeo. Il primo dispositivo prodotto dall'azienda si chiama San Diego e sfrutta un processore Intel Atom Z2460. Si tratta di una CPU single-core da 1.6 GHz a 64 bit con HyperThreading (una tecnologia gia vista nei processori dei PC), abbinato a una GPU Power VR SGX 510 da 400 MHz per gestire il comparto grafico. Lo smartphone San Diego ha uno schermo da 4,03 pollici e una fotocamera in grado di riprendere filmati in qualità HD (1080p). Il sistema operativo è Android 2.3, ma l'azienda spiega che sarà disponibile un aggiornamento ad Ice Cream Sandwich nei prossimi mesi. Inizialmente il San Diego sarà venduto in Gran Bretagna, a 199 sterline (circa 250 euro). Se in Europa il chip di Intel lo troveremo nello smartphone appena descritto, in Cina invece sarà Lenovo a sfruttare per prima il nuovo processore, grazie al LePhone K800. Questo dispositivo sfrutta la stessa CPU del San Diego, usa 1 GB di RAM e ha uno schermo un po' più grande, con una diagonale di 4,5 pollici. La memoria interna è di 16 GB, mentre la fotocamera è da 8 megapixel. Molto diversa la fascia di prezzo, visto che questo terminale costerà circa 500 euro. Per ora la sensazione è che i chip di Intel non siano pronti a fare una seria concorrenza al dominio di ARM, almeno dal punto di vista delle prestazioni. Tuttavia la mossa di Intel rappresenta una buona partenza, grazie all'uso dell'Hyper Threading (che permette di raddoppiare i core logici rispetto a quelli fisici) e alla produzione del nuovo Atom Z2580, un chip con due core fisici e quattro logici. Inoltre Intel potrebbe avvantaggiarsi sul piano dei consumi e dell'autonomia, un campo spinoso dove la concorrenza non è ancora in grado di fornire soluzioni valide. L'unico rimedio finora è l'uso di batterie più capienti, come nel caso del Motorola RAZR Maxx. In attesa delle nuove soluzioni di ARM e Intel l'unica alternativa è abituarsi a ricaricare lo smartphone ogni giorno e imparare a gestire le opzioni di risparmio energetico al meglio.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation