Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
150
0

Kaspersky, la nota azienda produttrice di antivirus, ha pubblicato i risultati di una ricerca sulla sicurezza informatica per nulla rassicurante rispetto alla situazione italiana. Secondo i dati pubblicati il 33,4 percento degli utenti di Stati Uniti ed Europa occidentale hanno subito un attacco informatico nei primi sei mesi del 2012. Gli italiani sono i più a rischio, seguiti dagli abitanti della Spagna e degli Stati Uniti. Il triste primato è racchiuso in un dato molto significativo: il 44% dei computer nostrani sono stati colpiti dai cyber-criminali durante la navigazione sul Web. Nel mirino dei pirati ci sono i dati bancari personali degli utenti, ma anche login e password di PayPal e eBay. Le due piattaforme da sole provocano rispettivamente il 34% e il 9% di tutti gli attacchi phishing che avvengono negli Stati Uniti e in Europa occidentale. Ovviamente a fare gola ai pirati informatici sono le informazioni sulle carte di credito degli utenti, archiviate su entrambi i siti. Fra i metodi più diffusi per perpetrare gli attacchi troviamo i bot in grado di raccogliere i dati sensibili. Fra le altre minacce segnaliamo Sinowal, una backdoor che recupera le informazioni finanziarie infettando il disco rigido, SpyEye, un trojan che si concentra sulla raccolta dei conti di numerose banche e Zbot, o ZeuS, simile a SpyEye. Kaspersky spiega che bisogna ricollegare questa tendenza alla diffusione di Internet. "Gli stati che usano maggiormente la Rete sono quelli più colpiti dai cyber criminali. La famiglia di malware ZitMo, per esempio, lavora insieme al trojan ZeuS e attacca i dispositivi mobile mentre si eseguono trasferimenti di denaro tramite online banking, per la precisione quando si inviano i codici di autenticazione per le transazioni", si legge nel rapporto di Kaspersky.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation