Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Community Manager
101
0

Secondo i calcoli del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che lavora al programma Neo (Near-Earth Object) monitorando gli oggetti che orbitano intorno al nostro pianeta, il 31 maggio un asteroide si avvicinerà molto a noi. L'"oggetto" in questione, QE2, è noto agli studiosi dal 1998, quando fu scoperto dal Massachusetts Institute of Technology Lincoln Near Earth Asteroid Research (Linear) Program. Ha un diametro di 1,4 chilometri e, per il suo aspetto, potrebbe essere quello che resta di una cometa che si è avvicinata troppo al Sole. "Le sue dimensioni sono paragonabili a quelle dell'asteroide che probabilmente causò l'estinzione dei dinosauri - commentano, in modo non così rassicurante, gli scienziati - ma fortunatamente siamo in grado di seguirlo bene e siamo certi che non ci toccherà". Aggiungiamo un "meno male". Il passaggio infatti dovrebbe avvenire a una distanza di 5,8 milioni di chilometri (15 volte la distanza fra Terra e Luna), con il picco di vicinanza appunto il 31 maggio alle 22.59 italiane. Con gli adeguati strumenti a portata d'occhio, sarà probabilmente uno spettacolo indimenticabile.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation