Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
99
0

Scienza e tecnologia unite per un futuro sempre più avanzato. I ricercatori dell’Università di Firenze, coordinati da Francesco Pavone, stanno lavorando a una mappatura del cervello umano che potrebbe portare informazioni interessanti per la creazione di una nuova generazione di dispositivi elettronici a basso consumo energetico. Il progetto, presentato al convegno "Dagli atomi al cervello. Le scienze di base per la comprensione delle funzioni del cervello", organizzato dal Politecnico di Milano, fa parte dello "Human Brain Project", un progetto di ricerca stabile, finanziato dalla Commissione europea, per la creazione di un super cervello artificiale. "Il cervello è un sistema molto efficiente dal punto di vista energetico", spiega Pavone. "Basti pensare che per eseguire un ragionamento complesso consuma all’incirca 20-30 watt, quasi un miliardo di volte in meno rispetto a una macchina". Proprio questo è l'aspetto che interessa i ricercatori in questo momento, perché la sua struttura potrebbe essere ispirazione per la trasposizione di questa qualità nell'ettronica del futuro. Insomma quando riusciremo a svelare i misteri di cui noi stessi siamo custodi, la tecnologia non avrà più limiti.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation