Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
61
0

"Tutto doveva essere unico, cioè come una macchina ricavata da un blocco di marmo di Carrara". Parole queste di Horacio Pagani - fondatore, anima e guida della Pagani Automobili - riferite all'ultima creazione dell'azienda sartoriale di San Cesario sul Panaro: la Huayra Roadster, visibile oggi in anteprima stampa al Motor Show di Ginevra (9-19 marzo 2017). E come dargli torto, come non condividere l'altra definizione per cui rispetto alla Huayra Coupé lanciata qualche anno fa, la nuova roadster deve "esserne la sorella ribelle, formosa e bellissima ma con quel tocco di malizia tipico di chi è spensierato". Nel cuore di entrambi i modelli batte anche la tecnologia Vodafone, grazie a cui è possibile monitorare e tenere connesse queste supercar in ogni parte del mondo, facendo intervenire in tempo reale i tecnici Pagani per qualsiasi evenienza.

La nuova Pagani Huayra Roadster sarà prodotta in 100 esemplari (tutti già venduti!) con un prezzo di partenza di 2 milioni e 280mila euro, iva e tasse locali escluse. Il motore Mercedes-AMG 158 da 5.980 di cilindrata, appositamente sviluppato per la Pagani, ha 12 cilindri ed eroga 764 cavalli a 5.500 giri. Il cambio è dotato di 7 rapporti più la retromarcia. Due le tipologie di tetto: il primo è un hard top in carbonio e vetro anti raggi UV, l'altro una copertura in tela e carbonio. Ma questa opera d'arte è stata pensata da Horacio Pagani per restare un po' "nuda", ispirandosi proprio all'altra sua patria al fianco dell'Argentina: "L'Italia è un paese meraviglioso. Con la Huayra Roadster mi sono immaginato la compagna perfetta per percorrere questo museo a cielo aperto".







4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation