Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
145
0

Gli scienziati continuano a studiarlo e osservarlo, ma c'è un gruppo di persone che, indipendentemente da ciò, ha già deciso e si prepara per un trasloco di tutto rispetto: quello su Marte. Come previsto dal progetto Mars One, proposto e guidato dal ricercatore olandese Bas Lansdorp, nel 2023 gli esploratori umani che si saranno candidati e saranno stati selezionati,  saranno spediti su Marte e costituiranno una colonia umana permanente. Con l'avvicinarsi della data è legittimo lasciarsi incuriosire dai dettagli "pratici". Si scopre così, come si legge su Tom's Hardware, che le persone che affronteranno il viaggio di sola andata verso il Pianeta Rosso, vivranno sotto terra con casette che si affacciano in superficie solo mediante lucernari e con pavimenti in fibre di basalto, materiale diffuso su Marte. Un dedalo di caverne collegate tra loro, costituite da circa 50 mq di spazio per persona. Certo, si tratta solo dei primi progetti immaginati dagli architetti coinvolti per le abitazioni dei coloni umani, basati più sulla fantasia che sui dati concreti. Le caverne infatti dovrebbero essere scavate da robot spediti in anticipo sul pianeta, ma che attualmente neanche esistono! Le immagini realizzate sono comunque suggestive.

Per ricavare l'ossigeno e permettere agli umani di vivere "normalmente" nella città sotterranea si ipotizza di sciogliere il ghiaccio in acqua ricavandolo da quest'ultima. A questo punto un impianto di ventilazione sotterraneo dovrebbe servire tutta l'area abitata.

Il lavoro da fare pare certo ancora molto. Intanto però sogniamo un po'.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation