Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
42
0

Ford sta pensando di ricorrere alle banconote fuori circolazione come possibile materiale da utilizzare per le automobili. L'azienda di auto di Detroit vede infatti un elevato potenziale nelle banconote usurate e crede che potrebbero essere usate facilmente per realizzare alcuni componenti interni in plastica delle vetture, come i porta-bicchieri e i posacenere. Si tratta di una cospicua fonte di materiale, visto che si stimano dai 3500 ai 4500 kg circa di banconote distrutte ogni giorno. Considerando i prezzi sempre più alti del petrolio non bisogna sorprendersi se modi alternativi di produrre materie plastiche stiano cominciando a diventare interessanti agli occhi dell'azienda. I dollari non sono l'unico materiale alternativo che promette facili risparmi. Ford sta infatti pensando di usare i denti di leone (nome comune del taràssaco) come una risorsa per sostituire la gomma sintetica, ma anche noci di cocco per rinforzare la plastica e mais e zucchero di canna per realizzare un componente biodegradabile in grado di sostituire completamente la plastica. Questi materiali sarebbero soltanto gli ultimi ad aggiungersi a una vasta gamma di opzioni ecologiche già usate con successo come germogli di soia, bottiglie di plastica riciclata, pneumatici e perfino vecchi modelli di jeans. L'obiettivo è sempre lo stesso, ridurre il consumo di petrolio e rendere la produzione di automobili più sostenibile: tuttavia non ci sono ancora notizie su quando questi nuovi materiali entreranno a far parte dei cicli produttivi. La speranza è che succeda al più presto, dopotutto consumare meno petrolio non può che essere una cosa positiva.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation