Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
112
0

Si chiama Like-A-Hug e aiuterà chi ha freddo, ma anche chi si sente solo... Lo hanno creato gli studiosi del MIT - certo si penserebbe abbiano di meglio da fare - ed è una sorta di social media vest, come la definisce la designer Melissa Chow, ovvero un giubbotto che si gonfia per simulare il calore di un abbraccio ad ogni “like” ricevuto sulle proprie foto, i propri video, o status pubblicati su Facebook. In pratica traduce le manifestazoni di apprezzamento e affetto ricevute virtualmente sul social network, in manifestazioni fisiche. Un nome dall'evidente doppio senso - letteralmente significa "come-un-abbraccio", ma rimanda anche al Like facebookiano che rende possibile appunto il procedimento - per questo particolare capo d'abbigliamento. Nel momento in cui qualcuno clicca "mi piace" sulla nostra bacheca, il giubbotto si gonfia e l'"abbraccio" viene associato a chi ha cliccato. E a questo punto è possibile anche ricambiare - ovviamente se anche l'altro indossa Like-A-Hug - ponendo le braccia sul proprio petto e sulle proprie spalle, riabbracciandosi da soli, in pratica. Il progetto è stato realizzato dagli studiosi come esercizio e l'idea è nata da una conversazione casuale sulle relazioni a distanza e sui limiti di interfacce come quelle di Skype. Certo non potrà compensare la lontananza fisica delle persone care, però questa idea se non altro ci fa sorridere.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation