Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
75
0

Meno di un mese fa ha toccato quota 300 milioni di utenti nel mondo, oggi LinkedIn festeggia un altro traguardo, stavolta più legato al nostro Paese. Il non limitarsi ad essere un social professionale ha pagato: a meno di tre anni dall’apertura della sede italiana di Milano, LinkedIn ha raggiunto nel nostro Paese i 7 milioni di iscritti. A fine 2011, erano 2 milioni e 200 mila. Analizzando invece il dettaglio, a dominare sono gli addetti ai lavori di settori in cui i social sono strumento del mestiere (information technology e moda), anche se non mancano mercati più "tradizionali" come l’architettura e la sanità, e il desiderio è di espandersi ancora, per coprire tutti i settori produttivi. Non vi è invece una grande omogeneità dal punto di vista geografico: così tra le città più rappresentate per numero d’utenti oggi ci sono Milano, Roma e Bologna. Toccando infine il capitolo delle aziende più seguite, si contendono lo scettro Telecom Italia, Accenture, Unicredit, Poste Italiane e il MIUR, Ministero Istruzione, Università e Ricerca. Non a caso crescono anche gli studenti che si iscrivono al social network per lavoratori, soprattutto in seguito al lancio delle cosiddette University Pages, dedicate a università e scuole. L'iniziativa è partita il 12 settembre dello scorso anno, con la scommessa di oltre 200 atenei connessi con i loro studenti, o potenziali tali. Obiettivo: presentare la propria offerta formativa, per attrarre nuove matricole. E soprattutto, inaugurare anche un canale di comunicazione tra università e studenti, per aiutare quest’ultimi a compiere al meglio, e in maniera più consapevole, la scelta del percorso di studi.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation