Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
53
0

Dalla redazione di Napoli: Maria Serena Scafuri Grazie a un piccolo sismografo posizionato all’interno dello stand dell’Osservatorio Vesuviano presso il Public Event Village, i visitatori possono divertirsi, muovendosi all’improvviso o saltando sul pavimento, a produrre piccoli “terremoti”, visualizzati in tempo reale su un monitor. Possono scoprire così il funzionamento dei sistemi di rilevazione sismica. Inoltre, grazie all’aiuto di esperti, possono imparare a distinguere le caratteristiche e le differenze delle diverse rocce vulcaniche. L'Osservatorio Vesuviano, fondato nel 1841 dal re delle due Sicilie, Ferdinando II di Borbone, è il più antico osservatorio vulcanologico del mondo. Nello spazio espositivo, realizzato con una gigantografia dell’intero golfo di Napoli, dal Vesuvio a Ischia, i visitatori possono assistere a filmati sulle eruzioni vulcaniche del Vesuvio e dei Campi Flegrei e visionare brochures e cartoline che riproducono immagini storiche del vulcano e della caldera flegrea, con fogli informativi sull’attività sismica del territorio partenopeo. Uno slide show sulle principali attività di monitoraggio vulcanico e una presentazione del Museo dell’Osservatorio Vesuviano mostrano al pubblico le attività di ricerca dell’istituto. In esposizione un’installazione di stazione sismica utilizzata per il monitoraggio della sismicità nelle aree di rilevazione e alcune rocce vulcaniche provenienti dal Vesuvio e dai Campi Flegrei.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation