Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
97
1

Le  tecnologie, per essere nuove, devono offrire innanzitutto accessibilità, comodità, capacità di venire incontro alle esigenze dell'utente, in tutti i sensi. Ed è davvero un bel passo in avanti quello che arriva dagli Stati Uniti. Infatti, stando a quanto riportato dal Daily Mirror, i futuri schermi di iPad e laptop si regoleranno automaticamente per correggere i problemi di vista degli utenti: insomma addio occhiali per guardare computer e smartphone, arriva il display che si mette a fuoco da solo. Il progetto è decisamente rivoluzionario, anche se al momento è solo oggetto di un progetto condiviso tra MIT, Università di Berkeley, Apple e Microsoft, e sarebbe di fatto un display caratterizzato da un pannello in grado di intercettare il punto di messa a fuoco di chi lo osserva. Ovviamente i dettagli tecnici dello studio sono piuttosto complessi, ma i ricercatori (guidati dal Professor Brian Barsky, professore di informatica, optometria e scienza della visione), hanno pubblicato un video in cui si spiegano obiettivi del progetto e fasi di studio. La tecnologia infatti utilizza degli algoritmi per modificare l'immagine basandosi sulla prescrizione di occhiali di ogni persona, con l'aggiunta di un filtro di luce posto di fronte al display. L'algoritmo altera così la luce di ogni singolo pixel in modo che i raggi di luce raggiungano la retina ricreando un'immagine nitida. Come anticipato, siamo in una fase di avvio: nel frattempo seguiamo alcuni consigli classici (sbattere spesso le palpebre, allontanare l'apparecchio, prestare attenzione alla luminosità), ma con un occhio non trascuriamo questa nuova generazione di schermi, che potrebbe aiutare anche persone con problemi visivi più complessi, e per i quali il supporto degli occhiali non basta. Una sfida che vale la pena affrontare.

Mostra altro
1 Commento
SuperUser
E' una vera rivoluzione ottica che sicuramente aiuterà il mondo dei terminalisti che fino adesso tra occhiali e pause per riposare gli occhi, sono molto stressati e a lungo termine anche della perdita della vista di alcune diotrie. Continuate questa sperimentazione, sperando di vedere il prima possibile sui scaffali del mondo questi nuovi monitor. Complimenti per la nuova scoperta.
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation