Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
135
0

Il nuovo smartphone Nokia Lumia 920, presentato in questi giorni, vanta la tecnologia fotografica PureView, rispetto al dispositivo che per primo l'ha fatta conoscere (l'80 ha però una risoluzione di soli 8,7 Megapixel. L'808 è un terminale Symbian - quindi di vecchia generazione - con sensore da 41 megapixel (interpolati), con ottica Carl Zeiss ad elevata performance. Grazie al cosiddetto "pixel oversamplig" a risoluzioni standard (2/3, 5 e 8 megapixel), questa tecnologia permette di zoomare senza perdere chiarezza e catturare 7 pixel di informazione, condensandoli in un unico pixel per ottenere immagini più vivide. Ad alta risoluzione (in realtà 38 Megapixel) vuol dire scattare una fotografia e in seguito zoomare, modificare l'inquadratura, ritagliare e ridimensionare l'immagine per mostrare livelli di dettaglio al top. Ebbene, il Lumia 920 si propone di fare più o meno lo stesso con una risoluzione più bassa. In pratica offrirà una buona qualità anche in condizioni di bassa luminosità. Da rilevare poi che gli 8,7 Mpixel totali sono usati in una modalità non convenzionale: si parla infatti di una risoluzione nativa non certo standard di 3553 x 2448 pixel. La questione è semplice: in questo modo si ottiene la più elevata risoluzione orizzontale e un angolo di campo maggiore rispetto al tradizionale formato 16:9. In termini di focale equivalente al formato 35mm, l'ottica del Lumia 920 è paragonabile a un 26mm per il formato 16:9 e a un 28mm per il formato 4:3. Infine è da rilevare lo stabilizzatore ottico integrato che secondo Nokia vanterebbe 3 stop di guadagno. Sarà dunque possibile scattare con tempi fino a 1/4 di secondo - a patto che il soggetto sia immobile.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation