Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
74
1

Nessuno forse si immaginerebbe di poter trovare associata al vasto mondo del web una molto cinematografica frase come “Questo posto non è abbastanza grande per tutti e due”. Eppure accade. Un po’ come nel classico gioco da tavola Risiko, dove un Paese viene occupato dai carri armati di un giocatore e butta fuori quelli dello sfidante, anche i domini web possono essere in un certo senso terra, virtuale, di scontro. È quello che in questi giorni sta accadendo, con alcune varianti, all'italiano CocaColla.it, un blog nato nel 2010 che si occupa di arte, design, advertising e nuove culture della rete. Il blog, di grande successo, ha toccato ben 1,5 milioni di visitatori unici nel suo primo anno di vita, con un grande seguito anche su Facebook e Twitter. La fama raggiunta ha avuto però un effetto collaterale. Come si legge nella pagina che compare digitando l’indirizzo del blog, The Coca Cola Company - la certamente più nota multinazionale della bibita - si è accorta di questo soggetto dal nome assonante, e lo scorso 1 febbraio ha inviato due lettere di diffida chiedendo il ritiro delle “pratiche avviate per la registrazione del marchio e la cessione nei loro confronti del “nome a dominio” www.cocacolla.it” , profili social compresi. La motivazione, che si legge sul comunicato stampa diffuso è “che la registrazione e l’utilizzo del nome a dominio www.cocacolla.it determina l’insorgere di un grave rischio di confusione per i consumatori che possono essere indotti a ritenere che il segno COCACOLLA ed il nome a dominio www.cocacolla.it siano volti a contraddistinguere prodotti/servizi distribuiti, organizzati o sponsorizzati dalla nostra cliente o che comunque l’uso del segno COCACOLLA da parte sua sia stato autorizzato dalla nostra assistita in base ad accordi o altri legami contrattuali o societari, il che non corrisponde al vero. L’uso del segno COCACOLLA e del nome a dominio www.cocacolla.it da parte sua costituisce inoltre contraffazione dei celebri marchi costituiti dalla dicitura Coca-Cola della nostra assistita.” La CocaColla non se l’è sentita di dare battaglia alla multinazionale ed è per questo che il 5 marzo il dominio e i profili social collegati chiuderanno. Il sito stesso ha cercato aiuto, ricevendo subito il supporto degli utenti di Twitter dove l'hashtag #supportcocacolla sta raccogliendo la protesta nei confronti di questa iniziativa.

1 Commento
New Entry
:-|
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation