Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Redazione News
38
0

Stop a busta, carta, francobollo e posta tradizionale. L’invio dell’attestato di rischio – documento essenziale per stipulare una polizza auto con una nuova compagnia – dal 1° giungo potrà arrivare anche con un tweet, via Messenger-Facebook o tramite WhatsApp. Lo ha annunciato oggi a Roma il capo del Servizio Studi e Gestione dell’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni), Antonio De Pascalis. La novità riguarda le polizze con scadenza 1° luglio, visto che la legge prevede che l’attestazione di rischio sia consegnata obbligatoriamente e in via telematica almeno 30 giorni prima. Le compagnie assicurative avranno l’obbligo di rendere disponibile l’attestato sul proprio sito web, ma in accordo con i clienti è previsto che possa essere inviato appunto anche via posta elettronica, tramite app per smarthphone e tablet, via Facebook, Twitter e WhatsApp. In termini di semplificazione è destinato a scomparire anche il tradizionale tagliando assicurativo. Sul fronte della tecnologia, infatti, un’altra mano – questa volta alle forze dell’ordine contro i furbi-sconsiderati – arriva dalle telecamere (ztl, tutor, autovelox…) installate un po’ ovunque, che registreranno la targa, invieranno il dato alle centrali operative e se il veicolo non risulterà assicurato, partirà automaticamente la sanzione. Gli ultimi dati ufficiali del 2013 parlano di circa 3,5 milioni di vetture non assicurate e allo stesso tempo circolanti in Italia: un vero pericolo.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation