Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Community Manager
95
0

Un gruppo di esperti in sicurezza sostiene che i router Huawei siano vulnerabili agli attacchi informatici a causa di gravi lacune riscontrate nei firmware. Durante la conferenza Defcon sono stati svelati da Recurity Labs una serie di problemi nei software dei router Huawei AR18 e AR29. Lo scenario è parso subito preoccupante soprattutto perché si tratta di linee prodotto dedicate al mondo delle imprese. Nello specifico si parla infatti di rischi di hijacking, heap overflow e stack overflow. Felix Lindner, capo della società di sicurezza Recurity Labs, è convinto che gli hacker potrebbero approfittare delle falle individuate per prendere il controllo dei dispositivi da remoto. Le mancanze sono state tacciate come grossolane: come se si fossero dimenticati 15 anni di pratiche di sicurezza. "Se dovessi insegnare da zero a qualcuno come scrivere exploit binari, questi router sarebbero perfetti per la dimostrazione" ha dichiarato l'esperto in sicurezza Dan Kaminsky, per altro famoso per aver scoperto nel 2008 le più importanti vulnerabilità dell'infrastruttura DNS. Insomma, una presa di posizione davvero dura soprattutto considerando che il colosso cinese gioca un importante ruolo nel mercato mondiale delle infrastrutture Internet. Non meno importanti le criticità di gestione sollevate: l'azienda non fornisce un contatto per segnalare vulnerabilità, non pubblica bollettini sulla sicurezza e non comunica i bug risolti con i vari firmware di aggiornamento.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation