Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
52
0

State seguendo le Olimpiadi Invernali di Sochi, affascinati dal magico mondo del pattinaggio artistico, senza però capire un tubo di quello che succede e di come vengono assegnati i punteggi? I cronisti pronunciano termini sconosciuti come toe loop, flip, lutz e vi piacerebbe sapere almeno vagamente di cosa stanno parlando? Una valida soluzione per risolvere questi dubbi potrebbe essere la "guida ai salti del pattinaggio artistico" fatta da The Wire attraverso una serie di gif animate. Ad ogni gif corrisponde un salto con tanto di spiegazione. Consultandola scoprirete dunque che i salti principali nel pattinaggio di figura sono sei, suddivisi in due categorie: i salti puntati (toe jumps), in cui il lancio in aria è aiutato dalla punta della lama, e i salti non puntati (edge jumps), ovvero quelli che hanno inizio da uno dei fili della lama, in cui l’atleta usa essenzialmente la piegatura del ginocchio per lanciarsi. Dei salti puntati fanno parte il toe loop, il flip, e il Lutz, mentre tra i secondi troviamo il Salchow, il loop (o Rittberger), e l’Axel. A guardare le gif, sembra tutto molto chiaro e semplice. Il consiglio però, come spesso si suol dire, è di non provare a riprodurli a casa! Venendo invece alla cronaca delle Olimpiadi, per quanto riguarda gli atleti italiani le medaglie vinte sono al momento due. La prima, d'argento, è stata vinta da Christof Innerhofer in discesa libera, mentre la seconda, un bronzo, se l'è aggiudicata Armin Zoeggeler nello slittino singolo. Grazie a questa vittoria Zoeggeler è entrato nella storia perché è il primo atleta ad aver vinto sei medaglie (due ori, un argento e tre bronzi) in sei edizioni consecutive dei Giochi Olimpici Invernali.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation