Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
92
0

Dalle cellule ai palazzi, passando per protesi mediche, cibo, armi, componenti dei motori per i razzi e molto altro ancora: la stampa 3D sta arrivando ovunque, mancano soltanto nelle nostre case, per l'uso quotidiano e nel tempo libero. Un'ipotesi questa sempre meno remota, visto che MakerBot, azienda leader nel settore, e che ha venduto più di 22000 stampanti 3D negli Stati Uniti, ha deciso di creare una propria divisione europea. Forte anche dei 400 milioni di dollari arrivati grazie alla recente acquisizione da parte di Stratasys, MakerBot Europe si occuperà di vendere i vari modelli di stampanti 3D anche ai professionisti e agli hobbisti del vecchio continente. I campi di utilizzo del 3D printing sono i più svariati, con richieste di ogni genere: dalle semplici cover per iPhone a macchine fotografiche funzionanti, passando per collanine e statuette raffiguranti eroi dei videogame e dei film. Anche per questo  MakerBot commercializzerà in Europa diversi modelli del suo catalogo, da quelli per uso professionale, come la Replicator Z18, a quelli dedicati agli appassionati e quindi più economici, come la nuova Replicator Mini. La scelta è senz’altro ambiziosa, ma in linea con un mercato che sta vivendo una forte espansione:  l'ultimo report dell' istituto di analisi indipendente Canalys prevede un fatturato di 3,8 miliardi di dollari nel 2014, con una crescita pari al 47,5% su base annua, e fino a raggiungere la cifra di 16,2 miliardi di dollari (11,7 miliardi di euro) entro il 2018. Ma non basta: sul web esistono già diversi siti e forum dove gli utenti si scambiano consigli e condividono i loro progetti … MakerBot sarà in grado di realizzarli? In collaborazione con Ridble.com

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation