Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
122
0

Internet è uno strumento incredibile per studiare, se usato bene. Usato bene significa, per esempio, che Google è uno strumento straordinario per trovare materiale per le ricerche. Google Immagini, specie per i più piccini, è uno strumento stupendo per illustrarle (e Google ha una funzione SafeSearch ragionevolmente efficace per tenere lontane le immagini non idonee). Google è dannoso quando serve per trovare le ricerche già fatte, invece, o per scaricare un'immagine quando sarebbe più divertente, istruttivo e costruttivo impegnarsi per scattare una bella foto. Come sempre sta a noi genitori promuovere e supportare il buon uso dello strumento. Di recente ho spezzato una lancia… contro Wikipedia. Mi hanno odiato in moltissimi. Il sapere gratuito, la conoscenza diffusa, la democrazia dei contenuti, bla bla bla. La verità è che a usare Wikipedia come si dovrebbe è l’uno percento dei visitatori (ma tutti possiamo imparare). Se l’enciclopedia di una volta era autorevole perché scritta per conto di un editore che mobilitava un team di esperti, e allora andava anche bene copiarla, oggi Wikipedia è sì diffusa, distribuita, collaborativa e simultanea, ma proprio per questo la sua autorevolezza può variare di molto. La voce sul Dna potrebbe averla scritta un biochimico premio Nobel, oppure mio cugino che è stato rimandato due volte. In realtà la voce Dna di Wikipedia è ottima. Ma non è sempre vero e certe voci, banalmente, sono scritte da gente che ne sa ancora meno di noi. Non sapendo chi ha scritto le voci, usare Wikipedia per copiare è dannoso e, invece che favorire l’apprendimento, incoraggia l’ignoranza. Wikipedia non dovrebbe mai essere usata per iniziare una ricerca. Semmai per finirla, portando in Rete la conoscenza che abbiamo raccolto e mettendola a disposizione di tutti. Anzi, fossi un insegnante, autorizzerei l’uso di Wikipedia. A patto che la ricerca contenga più conoscenza delle pagine di Wikipedia relative. Altrimenti, voti negativi. Partecipare insieme alla stesura o all’emendamento di una voce di Wikipedia, invece, è un’attività didattica interessante, nella quale si impara molto più di quello che si è letto per scriverne. La prossima ricerca per casa la si potrebbe provare insieme, nello spirito di produrre qualcosa di degno da pubblicare su Internet, anziché copiare da Internet. Scommettiamo che oltre ai buoni voti arrivano anche la maturità e la capacità di destreggiarsi tra i contenuti della Rete? goedelfan è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos'è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation