Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
149
0

Il quantified self, la possibilità cioè di misurare una serie di parametri legati alle nostre attività, è una tentazione fortissima per chiunque voglia andare oltre sensazioni e ricordi, spesso fallaci. Oggi possiamo con facilità misurare e tracciare il nostro peso, le ore e la qualità del sonno, i passi fatti ogni giorno e le nostre prestazioni sportive. È utile e divertente farlo anche se non abbiamo un obiettivo, ma se lo abbiamo, registrare attività e progressi permette di perseguirlo con precisione e un certo divertimento. Se l'obiettivo è approfittare delle vacanze per allenarci, dimagrire e stare meglio ecco un primo insieme di applicazioni e strumenti da iniziare a usare e da controllare ovunque ci troviamo. Prima di tutto, il controllo del peso: in commercio ci sono moltissime bilance che misurano peso e composizione corporea (massa magra/massa grassa e IMC), ma la Smart Body Analyzer di Withings tiene traccia anche della frequenza cardiaca e della qualità dell'aria, inviando tutto via wi-fi a un server che tiene in automatico traccia di tutte le variazioni. La bilancia la lasci a casa, i dati li controlli ovunque sei. Per perdere peso o mettere su muscoli bisogna però muoversi e l'attività sportiva più semplice e naturale è camminare. Con il Nike+ Fuelband, un braccialetto da tenere al polso, tieni traccia di ogni singolo passo e puoi darti un obiettivo quotidiano che viene misurato e registrato sulla community Nike+. Un'alternativa meno costosa è il FitBit, che in più misura la qualità del sonno in base ai movimenti e ti permette di registrare (sul sito) tutto quello che mangi e calcolare in automatico il bilancio calorico (per chi ancora misura le calorie). Il Nike+ Fuelband costa 149 dollari, il Fitbit 99: li trovate entrambi su Amazon, ma se non siete sicuri di usarli regolarmente un'alternativa a costo zero è l'app Moves, che però funziona solo se avete l'iPhone in tasca o in borsa. Se avete già fatto il passo successivo e cioè iniziare a fare sport regolarmente le applicazioni che permettono di misurare i vostri progressi sono tantissime, quasi quanti sono gli sport. Lo sport più misurato e misurabile, soprattutto se praticato in esterni, è la corsa, con il vantaggio di poterla praticare ovunque e con un equipaggiamento minimo e facile da portarsi dietro. Scegliere l'app perfetta per i propri allenamenti è una questione di gusti, ma vi consigliamo di iniziare provando RunKeeper, Endomondo o Sports Tracker. Tutte e tre permettono di misurare anche altri sport e inviano i dati dell'allenamento a fine corsa, con una serie di funzionalità utili sia per misurare i propri progressi sia per impostare e seguire tabelle di allenamento. Se la vostra tabella prevede - come è consueto - la misurazione del battito cardiaco vi converrà affiancare allo smartphone una fascia con cardiofrequenzimetro BlueTooth o un orologio con cardiofrequenzimentro, come lo SportWatch di Nike, un Garmin o, tra le novità, il Timex IronMan o il TomTom Runner. Tutti gli orologi possono essere sincronizzati con la loro piattaforma di riferimento o anche su siti di terze parti, come per esempio SmashRun (Nike e Garmin) che offre delle visualizzazioni di dati diverse da tutti gli altri. Qualunque sia lo sport che scegliete, non dimenticate di allenarvi e fare stretching, per esempio con i programmi di Nike Training che vi danno anche i tempi e il ritmo giusto, come avere un personal trainer portatile. Dateci dentro, divertitevi e al ritorno a casa pesatevi senza paura, sicuri che il grafico della Withings (o di qualunque bilancia) non salirà troppo verso l'alto.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation