Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
55
0

Nella serata di ieri Apple ha presentato i risultati relativi al terzo trimestre fiscale del 2012. Il periodo si è concluso con un fatturato di 35 miliardi di dollari e un utile netto di 8,8 miliardi (9,32 dollari per azione). Si tratta di dati superiori rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando l'azienda aveva fatturato 28,6 miliardi di dollari, con un utile netto di 7,3 miliardi (7,79 dollari per azione). I risultati sono però inferiori rispetto ai due trimestri fiscali precedenti: nel “Q1” Apple aveva raggiunto un fatturato di 46,33 miliardi di dollari e un utile netto di 13,06 miliardi, mentre nel "Q2" il fatturato era stato di 39,2 miliardi e l'utile di 11,6 miliardi. Nel terzo trimestre 2012 gli iPhone venduti sono stati 26 milioni, con una crescita del 28% sull'anno precedente. Per quanto concerne l'iPad, Apple ha raggiunto i 17 milioni di unità (+84%), mentre i Mac sono saliti del 2% toccando quota 4 milioni di unità. Come accade ormai da diverso tempo Apple accusa un segno meno, questa volta del 10%, per quanto riguarda la gamma iPod, ferma a 6,8 milioni di unità. Apple TV continua invece a crescere: sono state 1,3 milioni le unità vendute nel trimestre (+170%) per un totale di 4 milioni di pezzi nei primi nove mesi dell'anno fiscale. A completare il quadro alcuni dati complessivi: i dispositivi iOS venduti dal debutto del primo iPhone a oggi hanno superato quota 410 milioni, mentre il servizio di cloud computing iCloud conta 150 milioni di utenti, in crescita di 25 milioni di unità rispetto ai tre mesi precedenti. iTunes ha raggiunto un fatturato di 1,8 miliardi di dollari, mentre per quanto riguarda Apple Store l'azienda ha registrato una crescita del fatturato del 17%, toccando quota 4,1 miliardi di dollari. "Siamo entusiasti per le vendite record di 17 milioni di iPad nel trimestre di giugno - ha affermato l'amministratore delegato di Apple Tim Cook - Abbiamo inoltre aggiornato l'intera linea MacBook, domani distribuiremo Mountain Lion e in autunno toccherà a iOS 6. Guardiamo al futuro ai nuovi incredibili prodotti che abbiamo in cantiere". Un peccato, dal nostro punto di vista, la citazione dell'Italia tra gli “esempi” di mercati negativi, insieme a Francia e Grecia. Si infittiscono, infine, le voci relative all'uscita del prossimo iPhone 5. Secondo quanto sostenuto dal quotidiano britannico The Guardian il nuovo smartphone dovrebbe essere lanciato a metà settembre, e non a ottobre come sostenuto da altre fonti. Sempre secondo The Guardian tra le novità in arrivo ci sarà un nuovo connettore a 19 pin, che sostituirà quello a 30 introdotto con la terza generazione di iPod nell'aprile 2003. Una mossa realizzata molto probabilmente per rispettare gli standard europei sugli alimentatori, sottoscritti anche dall'azienda di Cupertino. Anche forma e dimensioni potrebbero cambiare, con schermo da 4 o 5 pollici e nuovi materiali: vetro e alluminio. Lo spessore sarà probabilmente diminuito per adattarsi agli standard degli altri smartphone in commercio. L’iPhone 5, inoltre, sarà molto probabilmente il primo dispositivo ad adottare le nuove nano-SIM. Al momento però, è sempre bene ricordarlo, tutte le informazioni in merito a data di lancio e caratteristiche del nuovo smartphone di Apple non sono state confermate, e dunque vanno considerate come semplici indiscrezioni.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation