Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
27
0

Da quasi vent'anni è entrata a far parte della nostra vita di utenti informatici, oggi sono tanti i dispositivi che sfruttano la connettività USB: mouse, hard disk, smartphone, tablet, tantissimo di ciò che è mobile parla attraverso lo standard Universal Serial Bus. Proprio in questi giorni l'USB Promoter Group, il consorzio che definisce gli standard per l'USB, ha ufficializzato le specifiche del prossimo SuperSpeed USB 10Gbps, o USB 3.1. In realtà sviluppo e test erano già partiti a gennaio e in primavera, ora però Brad Saunders, CEO di Usb-If, può rompere gli indugi: “Immaginiamo un connettore micro USB capace di trasferire grandissime quantità di dati, audio, video ed alimentare dispositivi fino a 100 watt, il tutto senza perdere un colpo. Presto saremo in grado di fare lo streaming di video e audio in qualità 4K senza la minima compressione, e usando un unico, singolo cavo”. Da queste parole ricaviamo un primo dato: il nuovo standard punta moltissimo su velocità di trasferimento. Il tetto massimo infatti raggiunge i 10 Gbps, assicurati da due canali separati per l’alimentazione e la trasmissione dati. Questa caratteristica inoltre consentirà di gestire al meglio le risorse degli strumenti al quale è connesso, ma senza peggioramenti nella performance, che anzi alzerà i valori di trasmissione fino al doppio di quanto previsto dal 3.0. Un'altra novità da segnalare è il passo in avanti fatto sul problema della reversibilità, finalmente il connettore sarà di tipologia C, cioè fisicamente uguale sia nella parte superiore che in quella inferiore: una conformazione che è sempre mancata nei cavi USB. C'è inoltre il capitolo dell'orientamento, con meno complicazioni nel riconoscimento dei dispositivi, le rassicurazioni finali toccano la piena retro-compatibilità della nuova tecnologia. Infatti chiunque utilizzi le connessioni USB 3.0 e 2.0 potrà aggiornare alla nuova versione, sebbene in questi casi le prestazioni saranno notevolmente inferiori rispetto ai 10 Gbps teoricamente a disposizione. La nuova tecnologia gode fin da subito dell’appoggio di Intel, AMD e Microsoft, pronte al plauso per le opportunità che la maggiorata velocità di trasferimento è in grado di offrire all’utenza. Quanto ai progetti futuri Saunders non si sbilancia, ma garantisce che “Entro la fine del 2014 ci sarà un grande salto in avanti: i produttori hanno abbracciato appieno il nostro progetto, per dicembre avremo i primi prodotti con la nuova porta. Un esempio? Ultrabook dotati di connettori sottilissimi attraverso i quali fare qualsiasi cosa, anche ricaricare la batteria. Potremo finalmente dire addio a quei cavi di alimentazione così scomodi, e l’universalità del nostro standard, dai PC agli smartphone, contribuirà alla nascita di un ecosistema più accessibile per tutti”.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation