Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

Follower
109
0

Nel mondo Mac il trojan Flashback spaventa ancora. È vero che i casi di infezione sono scesi a qualche centinaio di migliaia di computer (da quota 700mila) ma adesso si sta già diffondendo una nuova variante Flashback/Flahfake chiamata Flashback.S. I dettagli al riguardo sono ancora sconosciuti: l'unica certezza è che sfrutta la medesima vulnerabilità Java del primo malware, anche se in verità Apple propone già da più di una settimana un fix. La questione di fondo è che gli utenti Mac non sono abituati a questi scenari e quindi forse reagiscono con minore celerità rispetto agli scafati colleghi Windows. Difficile accettare il fatto che la crescente diffusione di Mac OS abbia attirato ormai lo sguardo dei pirati informatici. Questa volta in verità, la piattaforma Mac non ha grandi responsabilità. Gli esperti del settore sicurezza hanno infatti scoperto che l'origine principale di Flashback risale probabilmente ai blog realizzati con WordPress. Tra il 2011 e il 2012 migliaia di blog sono stati infettati e trasformati in veicoli per la trasmissione di Flashback – un falso installer di Adobe Flash Player. Ancora una volta i pericoli vengono da fuori ma è sufficiente affidarsi a strumenti di rimozione specifica realizzati da Symantec e Kaspersky, per buttarsi alle spalle ogni pericolo.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation