Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
65
0

La decisione di Microsoft di eliminare il tasto Start da Windows 8 non inciderebbe negativamente sulla produttività. Questa la risposta del colosso statunitense alle proteste di alcuni appassionati del "tastino". Davvero inaspettato il flame per una questione così banale. Lo stesso Kent Walter di Windows Experience Blog ha fatto riferimento all'abitudine: in verità il tasto ha traslocato con le sue funzioni dalla sinistra del desktop a destra. E per di più l'usabilità sembra essere nettamente migliorata. La ricerca, ad esempio, ha una funzione dedicata (la lente d'ingrandimento, oppure tasto Windows + Q) e un sistema di filtri. Niente a che vedere insomma con la ridotta versatilità dell'analoga funzione su Windows 7. Walter si è concentrato soprattutto sulle scorciatoie da tastiera come metodo per essere davvero veloci e produttivi. Un'idea che condividiamo, perché tutto sommato il mouse fa perdere tempo. Sono tante le combinazioni possibili già oggi, e su Windows 8 saranno ancora di più. Ecco qualche consiglio per cominciare ad allenarsi per una vita senza tasto Start, da mettere in pratica con Windows 7: - Bloccate le vostre applicazioni sulla barra, così potrete aprirle da lì più velocemente (un solo click). Anche se sono molte. - Per le applicazioni meno usate, premete il tasto Windows e scrivetene il nome, poi basta premere Invio per avviarle senza toccare il mouse. - Usate le scorciatoie da tastiera, come Windows+D, P, E, R. Trovate  online un elenco.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation