Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
41
0

Internet ci cambia ogni giorno, e cambia anche i media tradizionali, costringendo televi­sioni e radio a confrontarsi con i fenomeni del web. Questo modifica anche i modi e i tempi con cui nascono le star. A guadagnare da questa svolta è stato soprattutto YouTube, che dal 2006 ha conosciuto una grossa evoluzione. Oltre 1 miliardo di utenti unici mensili, 100 ore di contenuti video caricati ogni minuto, e tanto, tantissimo materiale a disposizione. Eppure non manca lo spazio per chi con passione, lavoro e creatività riesce a costruirsi un'audience attraverso strategie virali impeccabili: presupposto indispensabile per diventare una YouTube star. Il Wired Next Fest 2014 vuole quindi fare il punto su un qualcosa che è molto più di una semplice moda, attraverso l'evento del 18 maggio "Come diventare una YouTube star - Consigli e strategie degli esperti per gli aspiranti video-maker". Nella cornice della Sala Hackaton, all'interno del Museo di Storia Naturale, ci saranno alcuni tra i più famosi Youtuber italiani con le loro esperienze, e le loro storie di un successo nato davvero dalla base. Il 26enne pesarese Micheal Righini, da semplice appassionato di regia e videomaking, ha raggiunto in meno di tre anni la bellezza di 200 mila iscritti con 30 milioni di visualizzazioni: da qualche settimana inoltre è online la sua web series Fuga dalla Morte, ed è inseguito da Rai, Mediaset e Radio DeeJay. La Cindina invece è partita da spettatrice incallita di tutorial per il make-up fino alle 4 del mattino, e oggi ha fatto di quella passione un lavoro. I suoi video piacciono perché rappresentano un'idea precisa di ragazza, in cui sono tante a riconoscersi visto che oggi il suo canale conta circa 132mila iscrizioni e 30 milioni di visualizzazioni. Numeri importanti, ma ancora lontani da quel leader assoluto che è Daniele Doesn’t Matter: al secolo Daniele Selvitella, classe 1987, che nel 2009 si toglie i panni di designer in erba per mettere quelli del comico intelligente. Una scelta azzeccata, visto che oggi il suo canale supera i 459.000 iscritti con 35 milioni di contatti, per una media di 250mila visualizzazioni per video. Anche i mondi tradizionali del cinema e della tv si sono ricordati di lui, da Piero Chiambretti e Giorgio Faletti a Ferzan Ozpetek,  così per lui si è aperta un carriera di documentarista, conduttore radiofonico e persino scrittore da best-seller con il suo "Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona", edito da Mondadori. Storie quindi di successo, ma anche imprevedibili: un motivo in più per ascoltarli domenica prossima alle ore 16.

Mostra altro
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation