Menu Toggle

Vodafone Community

Archivio News

New Entry
77
0

Dalla redazione di Napoli. Maria Serena Scafuri. In occasione dell'America’s Cup Word Series, turisti e cittadini avranno la possibilità di seguire le regate dalla suggestiva terrazza del Museo della Certosa di San Martino, che offre una visuale privilegiata del campo di gara. Nella Sezione Navale del museo, fino al 5 giugno, sarà inoltre possibile visitare una selezione di opere di Jacob Philipp Hackert raffiguranti i “Porti del Regno”- Gallipoli, Barletta, Messina e Gaeta - eseguiti per il sovrano Ferdinando IV di Borbone, provenienti dalla Reggia di Caserta. In mostra anche tre tavole con ottanta modelli originali di “nodi” da imbarcazione, utilizzati nell’Ottocento per l’insegnamento agli allievi della Regia Marina. La Sezione Navale ricostruisce la storia della marineria borbonica e postunitaria attraverso modelli in scala, del Settecento e dell’Ottocento, di fregate e cannoniere, navi a elica e a vapore e un rarissimo modello della corazzata sabauda «Regina Margherita», affondata a Valona durante la prima guerra mondiale. Tali testimonianze entrarono nel patrimonio del museo a partire dalla fine dell'Ottocento come lasciti della Real Marina di Napoli. L’iniziativa espositiva, realizzata con il sostegno del Circolo del Remo e della Vela Italia, del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, del Club Nautico della Vela, del Circolo Canottieri Napoli, del Circolo Nautico Posillipo, con l’Associazione Amici di Capodimonte e la Provincia di Napoli, rappresenta un’occasione di rilancio per la Sezione Navale, dislocata in prossimità della terrazza panoramica del Museo Nazionale di San Martino, dove si trova il “Belvedere dei Monaci” dell’antica Certosa angioina. Dalla splendida terrazza per tutti i visitatori del museo e, in particolare, per il pubblico dell'America's Cup, saranno proposte visite di approfondimento e l’opportunità di un eccellente punto di osservazione dall'alto della manifestazione velica. Inoltre, grazie ad appositi binocoli messi a disposizione del pubblico, sarà possibile ammirare le imprese delle imbarcazioni anche dalle mura del vicino Castel Sant’Elmo.

4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation