Menu Toggle

Vodafone Community

Community Cafè

Creature fantastiche e mostri preferiti

Highlighted
Follower
Leucrotta

Viene descritto come un animale che ha la parte posteriore di cervo, il collo, la coda e il petto di leone, la testa di tasso con la caratteristica singolare di imitare benissimo la voce umana.
Abitava l'Etiopia e l'India.
Moderatore Vodafone Community
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
U Sugghiu


L’orripilante animale dal volto quasi umano e col corpo da rettile viene di tanto in tanto avvistato nelle zone umide della Sicilia.
Mostra altro
Highlighted
Follower
Il cigno

Nell'Antichità si credeva che questo uccello fosse canoro.
Solo che non cantava mai, se non in punto di morte.
In quel caso l'uccello cantava in modo melodioso e poi si accasciava al suolo.
Zeus assunse le sembianze di un cigno per sedurre Leda (rappresentata nel disegno di Raffaello dell'immagine) che darà alla luce due uova.
Dal primo nasceranno Clitemnestra e Polluce, dall'altro Castore ed Elena.
Tutti e quattro i figli di Leda faranno parlare di sé in futuro...
Moderatore Vodafone Community
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Neverrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr sempre con questi nudiiiiiiiiiiiiii :mrgreen:
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Il Vampiro, bevitore di sangue :-D :-D
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Mothman

Conosciuto in italiano con il bizzarro nome di "Uomo Falena", il Mothman è un mostro del moderno folklore, un mito dietro al quale, come in ogni storia nata dal passaparola e dalle testimonianze di "quelli che c'erano", si potrebbero celare molte verità.
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
L Uomo Nero :paura: :paura: :-D :-D

L'Uomo Nero appartiene all'innumerevole serie di spauracchi usati dai genitori di tutto il mondo per convincere bambini recalcitranti a fare o non fare qualcosa. Si trova, quindi, in una categoria che comprende tanto creature bestiali – come l'inequivocabile Lupo Cattivo o l'assai meno chiaro Gatto Mammone – quanto esseri di più difficile definizione come il Babau, con il quale spesso viene identificato.
In genere si minaccia un bambino che non voglia andare a dormire dicendo che l'Uomo Nero potrebbe venire a prenderlo, o lo si usa come deterrente per far sì che i bambini restino a letto e non girino per casa durante la notte.
Ninna nanna, ninna oh questo bimbo a chi lo do? Lo darò all'Uomo Nero Che lo tiene un anno intero. (ninna nanna popolare)
In tutti i casi, come molti spauracchi, l'Uomo Nero non ha caratteristiche troppo definite. Di certo si sa che è, appunto, nero, perché intabarrato in un mantello di questo colore o perché è il suo colore naturale.
Finalmente ho capito che l'uomo nero non è BRIZIO :thumbup: :-D :-D mai una gioia :( :( :( :(
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Gufo

L’associazione tra questo animale e il male o le forze oscure risale a tempi lontanissimi.
Già i Sumeri ritenevano che il gufo fosse associato alla morte: in una tavoletta risalente al 2300-2000 a.C. è possibile vedere rappresentata una dea affiancata da due gufi ai lati che rappresentano la morte.
In Egitto l’anima che esalava dal corpo era rappresentata da una civetta, e pare che addirittura per la rappresentazione del dio Horus si utilizzasse un gufo (contrariamente al pensiero di altri studiosi che identificano Horus con il falco).
Gli antichi greci e i romani lo ritenevano il simbolo della malasorte e portatore di sventure. La tradizione sosteneva che, allorché un gufo comparisse sul Campidoglio a Roma, il luogo doveva assolutamente essere pulito con acqua e zolfo per scacciare le entità negative che il gufo aveva portato con sé. Non è un segreto d’altronde che i Romani utilizzassero immagini di gufi per combattere e respingere il malocchio.
Il disegno di un Gufo In Persia il gufo era, ed è tutt’ora, identificato come l’angelo della morte.
Anche presso le tribù africane il gufo i gufi erano associati alla stregoneria e alla magia nera.
Il mio prossimo tatuaggio un Gufo :-D se mi toccate siete morti :thumbup: :thumbup:
Mostra altro
Highlighted
Follower 2.0
Ercole

Eracle o Ercole, a seconda che si usi la versione greca o quella romana, un semidio in tutto e per tutto, al punto di essere adorato e venerato sia come eroe che come dio, ed essere asceso all'Olimpo dopo il trapasso del suo corpo mortale.
Ercole è una figura a tratti comica, in senso gioviale e goliardico, a tratti tragica, nella quale sono predominanti le caratteristiche della forza, dell'intelletto e del coraggio, ma anche della potenza sessuale, che non mancava di sfoggiare con varie mogli e diversi amanti di ambo i sessi.
Mostra altro
Utenti online
Attualmente online: 1 membro 174 ospiti
Accessi recenti:
Diamo il benvenuto ai nuovi membri della community:
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation