Menu Toggle

Vodafone Community

Community Cafè

[IL LIBRO DEI LABBERS] - 2016 - 2017 - 2018 edition ♣

Follower 2.0
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro.
Ghost_poet
Mostra altro
SuperUser
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto comprai un
Chi sa ridere è padrone del mondo Giacomo Leopardi
Mostra altro
Nerd
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno
Mostra altro
Top Nerd
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito
Mostra altro
Highlighted
Follower
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio
Mostra altro
Top Nerd
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio, i pensieri si
Mostra altro
SuperUser
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio, i pensieri si fecero allegri e
Chi sa ridere è padrone del mondo Giacomo Leopardi
Mostra altro
SuperUser
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio, i pensieri si fecero allegri e sorrisi mentre passava
Mens sana in corpore Sardo
Mostra altro
SuperUser
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio, i pensieri si fecero allegri e sorrisi mentre passava il controllore dei
Chi sa ridere è padrone del mondo Giacomo Leopardi
Mostra altro
Nerd 3.0
Correva l'anno 1960, le cabine telefoniche accettavano i gettoni. Quel giorno pioveva, con un vento fortissimo, misi l'impermeabile e nella tasca trovai una moneta ed un messaggio: "ti amerò sempre" e un numero. Riconobbi la calligrafia: era mia moglie. Sono trascorsi due mesi da quando verificai il numero, non era suo, ma di un negozio di scarpe a Terni centro. Soddisfatto, comprai un biglietto del treno e partii subito. Durante il viaggio, i pensieri si fecero allegri e sorrisi mentre passava il controllore dei treni, mi guardò! Biglietto!
Mostra altro
Utenti online
Attualmente online: 7 membri 227 ospiti
Diamo il benvenuto ai nuovi membri della community:
4g arrow-right main_icn_Chevron_down main_icn_Chevron_left main_icn_Chevron_right main_icn_Chevron_up main_icn_Close google-plus-thin main_icn_Menu social-facebook social-google-plus social-linkedin social-twitter social-youtube main_icn_Community_or_Foundation